x

Junkie Dildoz / Press

“...Il gruppo fiorentino presenta uno sleaze dalle influenze fortemente horror punk, con chiari richiami a cultori del genere come i Misfits, riuscendo egregiamente a riscaldare l'atmosfera per il vero piatto forte della serata. I brani sono veloci e carichi, pezzi come We Don't Like Star Wars e Fuck You We Rock riescono a far immediatamente presa, anche grazie ad un buon affiatamento da parte dei vari musicisti. Ciliegina sulla torta è Welcome To The Porn Nation che riesce a coinvolgere gran parte degli spettatori, mettendo a segno un buon finale per la band nostrana...”

“...Volti truccati, attitudine rock e il giusto piglio per affrontare il palco: il combo fiorentino ci spara contro una bella raffica di rock stradaiolo ed irriverente con pezzi come “I Don’t Like Star Wars” e “Loudtown” ... Il pubblico si esalta al ritmo travolgente di “Fuck You We Rock”, prima di lasciarsi definitivamente abbattere da “Welcome To The Porn Nation”... il pubblico sotto il palco ha avuto modo di divertirsi alla grande e i tanti applausi i Junkie Dildoz se li sono ampiamente meritati...”

“Li vedevi che si aggiravano tra la folla di Piazza del Duomo con ancora i loro costumi di scena ed il viso dipinto anche dopo aver suonato sul palco del Pistoia Blues Festival. Interessanti questi Junkie Dildoz, band fiorentina che ha ricevuto numerosi consensi da parte del pubblico presente e che ha saputo dare un’impronta decisamente folle alla serata che si avviava verso il tripudio Whitesnake.”

"C'era bisogno di un disco così? Mi sono risposto: "SI DECISAMENTE SI!"...I Junkie Dildoz sono splendidamente marci, come certo non ti aspetti. Questo Ep è un coctail tra Guns/W.A.S.P. ed i più moderni e secondo me grandiosi Hardcore Superstar.

“Geeignet sind Junky Dildoz als Opener für Hardcore Superstar, Crashdiet oder noch einmal, wie bereits geschehen, für die alten Pretty Boy Floyd.”

“Una BUONA mescolanza di Rock Glam Metal che niente ha da invidiare a New York Dolls ,Hardcore Superstar ,Skid Row ,W.A.S.P e Motley Crue...Sonorità che evocano tutto quello che di buono hanno tirato fuori gli 80's”

“Attendo con trepidazione l'uscita del loro primo cd per poter godere nuovamente delle loro sonorità”

"Sleaze rock à la New York Dolls met wat punk, new wave en heavy metal-invloeden, dat wordt gespeeld. "

“Non osiamo immaginare il casino che i Nostri faranno su un palco, perché su disco le premesse sono ottime da questo punto di vista!”

“Junkie Dildoz, muy influenciados por Alice Cooper, Buckcherry, Motley Crue, The Cult, entre otras formaciones, nos muestra con su nuevo álbum "Fuck You We Rock", un ejemplo de buen hard rock, perfectamente ejecutado, con unas pautas rítmicas muy marcadas y temas que entran a la primera escucha.”

“Sfacciati e senza freni inibitori, i Junkie Dildoz tornano alle luci (rosse) della ribalta con il loro secondo EP. La materia in cui questo gruppo fiorentino è specializzato è un luridissimo street/sleaze metal, che schiaffeggia l'ascoltatore durante tutto l'ascolto di questo 'Fuck You We Rock'... il divertimento è comunque assicurato e scommettiamo sull'alto coinvolgimento delle loro performance live.”

“Il genere suonato da questi ragazzi è uno street/sleaze metal arrogante e irriverente come ci piace...Ci sentiamo quindi di giudicare in modo assolutamente positivo questo primo EP, sottolineando anche la buona prestazione della formazione, tecnicamente in palla e con le carte in regola per poter continuare a fare bene in futuro.”

“Me los imagino prendiendo fuego al escenario al comenzar a sonar "Fuck You We Rock", despreocupados de técnica (justita) y concentrados en posar lo más atractivamente posible, sonando a un volumen que tape los fallos...Así este pequeño EP de cinco canciones sirve para pasar un buen rato, a la vez que se mantiene vivo un género que agoniza gracias a un pequeño puñado de bandas para minorías, y a gente como los propios Junkie Dildoz.”

“This could be easily the opening track for your late night parties (...if you know what I mean..)...These guys have plenty of talent, no doubt 'bout that!!!”

“I guess the band would fit well opening for bands like STEEL PANTHER or CRASH”

“Canciones para divertirse y pasarlo bien, energéticas y cargadas de adrenalina. Temas directos que te llenan de alegría nada más oir el primer acorde. Multitud de referencias sobre bandas que te han gustado de toda la vida, y muchas ganas de pasarla bien. Eso es la música de Junkie Dildoz.”

“... se i nostri ragazzi fiorentini riescono a trasmettere questo effetto con pochi pezzi attraverso le casse di uno stereo, non oso immaginare cosa sia un live, quale carica vitale sfoderino i loro strumenti...Posso a questo punto affermare che i Junkie Dildoz ci sappiano proprio fare... Aiutiamola, questa musica naturalmente VERA. Perché meritano e non incantano il pubblico con stilose bugie e canzoncine di cartone.”

“Le pulsazioni che arrivano dalla sessione ritmica di questo album sono micidiali... Hanno immagine, sono tutti fighi, tutti cattivi, e vantano un look distintivo che segue l’impostazione della loro musica: spensierata, potente, accattivante...Questa band Italiana ha grandi potenzialità.”

“Ένα είναι σίγουρο: το “Fuck you we Rock” έγινε με κέφι και αυτό φαίνεται. Όλες οι συνθέσεις είναι πολύ καλές, ενώ και η παραγωγή είναι αξιοπρεπέστατη για self released κυκλοφορία. Αν δώσετε μία ευκαιρία στο συγκεκριμένο EP είναι σίγουρο ότι θα περάσετε καλά.”

“Da Firenze ecco che spunta questo nuovo gioiellino musicale i JUNKIE DILDOZ! Nonostante nello Street tutto è gia stato proposto e riproposto in tutte le salse,i JUNKIE DILDOZ hanno portato freschezza abbinando sapientamente suoni tipici dei vecchi anni 80/90 alle modernità di bands come Hardcore Superstar o i Kissin' Dynamite.”

“Ублюдки из Флоренции, Junkie Dildoz возвращаются к нам, чтобы порадовать нас, верных фанатов грязного и трэшового слиза, своими новыми песнями и дать понять, что ждет нас на их будущем альбоме! А ждет нас ничто иное, как всё тот же гаттер-рок с кричащим вокалом и звучанием, словно трупы, долго лежавшие в заброшенных подвалах, вернулись к жизни, чтобы спеть нам про помойки и грязный секс!”

“Στα πέντε τραγούδια που περιέχει το EP η μπάντα βρίσκεται στο σωστό δρόμο καθώς πρόκειται για πέντε αξιοπρεπέστατες συνθέσεις με πολύ καλές ιδέες που ξεχωρίζουν από το σωρό ειδικά αν αναλογιστεί κανείς ότι η μπάντα ακόμα δεν έχει κυκλοφορήσει καν κανονικό άλμπουμ.”

“Un lavoro schietto e diretto che conferma il buono stato di salute della band fiorentina.”

“I would recommend it to every metal freaks, even those who're listening to some death metal or stuff like that. The five titles we have here has this old school aspect that will please all heavy metal mixed with rock'n'roll addicts . Smells like oil here and also motorbike rubber around here.”

“Si definiscono "l'unica vera gang bang del rock'n'roll".Altro che Madonna...il cui incandescente Metal abbonda di doppi sensi ed allusioni...”

“Though a short 8 songs Junkie Dildoz have a great album here!”

“Assistere al concerto dei fiorentini Junkie Dildoz, accompagnati dai Vice Dolls, è veramente una bella esperienza: le due band hanno proposti i loro pezzi Hard Rock nel migliori dei modi e con una energia eccezionale. La serata è stata aperta dai Vice Dolls che propongono 9 pezzi che scaldano il pubblico a dovere, per poi lasciare il testimone al coinvolgentissimo Tommaso Dettori, cantante dei Junkie Dildoz, il quale dotato di una presenza scenica degna davvero di nota, senza mai fare una pausa e saltando da una parte all’altra del palco ha dato davvero del filo da torcere a chi cercava di fargli delle foto. Da mensionare anche il batterista Brian Ancillotti che ha intrattenuto il pubblico con un assolo di batteria durante la risoluzione di un piccolo problema tecnico, risolto tuttavia prontamente.”