x

PHOBB / Press

“Dal titolo del loro EP di debutto, Rip With Beer, all’immagine in copertina e al suono, i cosentini Phobb non ci girano neanche troppo intorno a quello che vogliono proporre e suonare. È puro hard rock, niente di più e niente di meno. Le tracce si susseguono molto velocemente e non c’è molto distacco dall’uno all’altro pezzo, segno di un’omogeneità che può apparire diversa in base al punto di vista dalla quale si guarda.”

“Con l'Ep di sei canzoni del 2012 “RIP With Beer”, i Phobb trasmettono un impulso americano o nordeuropeo che giunge da quella parte d'Italia che non ti aspetti, Cosenza, la Calabria, il Meridione. Le loro sonorità non si addicono per niente ai tradizionali mandolini, tamburelli e attrezzini vari che da generazioni rappresentano la musica del Sud dello Stivale. A far valere il discorso ci pensa subito la opening-track “Rock Button”: charleston aperto, basso andante che pompa ritmo e chitarre distorte all'unisono si fanno sentire fin da subito, prima che una voce dalla gola dura a morire si inserisca nel contesto. Dopo i ritornelli un cambio di dinamica e tema del brano sconvolge tutto per un attimo, prima di ritornare al riff iniziale.”

“Video Interview.... Thanx to Ponte Radio and all the guys”

“Stanno per caricare le macchine con valigie, strumenti e soprattutto tanta birra per intraprendere un tour in Nord Europa e diffondere il proprio sound potente, diretto e spaccagrugni. In realtà a questo “giro” manca ancora qualche mese, perchè Settembre 2013 è lontano. Ma i Phobb sono già pronti con lo spirito per giocarsi la carta “internazionalità” di fronte al pubblico di Germania, Olanda, Austria e Svizzera. Tutto questo in virtù di aver vinto un premio specifico ad un contest nazionale che li getterà nella mischia musicale estera. Per questo quartetto di Cosenza, formatosi nel 2009 e attualmente composto da P., Al, Mike e Alex, l'approccio con nuova gente, di cultura e mentalità per fortuna diverse da quella italiana, sarà l'occasione per presentare il suo metal/rock mischiato con il post grunge, dai riff rozzi e ritornelli orecchiabili, che hanno molto di Metallica, Rage Against The Machine e di tanti gruppi nordamericani che appartengono alla branca dell'altern”

“RIP with beer è l’ironica dichiarazione (alcolica) di intenti dei Phobb, band attiva nel cosentino dal 2009 che vede nascere il suo primo EP registrato nei Sound Factory Studios di Cosenza, città che ospita quasi tutti i componenti della band. Un riff velenoso introduce “Rock button” e ci introduce a suo modo nell’atmosfera creata dal gruppo, il quale – immerso in influenze musicali diversissime tra loro, 70% hard rock e 30% metal – deve certo moltissimo alla scuola Kyuss e Tool, e si caratterizza per un’approccio musicale diretto quanto alla ricerca di una dimensione propria. È chiaro da subito che i nostri non intendono emulare passivamente nulla di quanto sia stato già registrato in passato, e tendano a segnare soprattutto una linea di confine molto chiara tra old-school e produzioni moderne.”

“I Phobb si presentano da subito come una delle migliori individualità della nuova Scena musicale cittadina. Capate in faccia, chitarre e frequenze basse sparate a mille all’ora, mettono assieme la rudeness tipica di certo metal 90s e l’anima multicolore di gente come Deftones e compagnia bella. Dopo diversi cambi di formazione, finalmente arrivano alla pubblicazione di quello che è il loro primo EP, “RIP with Beer”. Hai capito l’attitudine? 6 tracce che fanno da trampolino di lancio per un album d’esordio che è già in preparazione, e che porterà i ragazzi in tour, per la prossima primavera, sui palchi di mezza Europa. A La Città della Ciroma, il rubricone dedicato al fermento cittadino all’interno de Il Ciromiggio, abbiamo così ben pensato di chiamarli a raccolta, per farci raccontare storie, vicissitudini, emozioni e alcolismi anonimi del gruppo.”