Logged In As Admin: {{reverbUser.name}} ({{reverbUser.id_unique()}}), Acting As: {{reverbPageObject.data.name}} ({{reverbPageObject.id_unique}})
 
x
Luca Longobardi

Luca Longobardi

Instrumental / Alternative / Contemporary Classic Roma, RM, IT  IT

Shows

  • 2013

    Feb 28

    Rome, 0018, IT | 9:00pm

    “Guarda bene. Io sono la bambina. La bambina che sorride sotto al cappello. Adoro il mio cappello. E lui adora me. Viviamo insieme. Lui di notte. Io di giorno. Se la giornata è fatta di ventiquattro ore, un senso ci sarà, no? Perché dovremmo sprecarne qualcuna? Le ore sono tutte uguali. Non ci sono ore buone e ore cattive. Tutte hanno qualcosa da dire. Io e il mio cappello le stiamo ad ascoltare, ad una ad una.” C’è un punto nel quale ironia e poesia, leggerezza e profondità, trasparenza e meraviglia si incontrano. È in quel punto che le parole e le note si prendono per mano per camminare insieme, in equilibrio sull’asse del tempo, sospese a mezz’aria tra terra e stelle. Pianoforte, Loop-Machine: Luca Longobardi Voce: Momo

  • 2013

    Jan 18

    Roma, 00180, IT | 9:30pm

    “Guarda bene. Io sono la bambina. La bambina che sorride sotto al cappello. Adoro il mio cappello. E lui adora me. Viviamo insieme. Lui di notte. Io di giorno. Se la giornata è fatta di ventiquattro ore, un senso ci sarà, no? Perché dovremmo sprecarne qualcuna? Le ore sono tutte uguali. Non ci sono ore buone e ore cattive. Tutte hanno qualcosa da dire. Io e il mio cappello le stiamo ad ascoltare, ad una ad una.” C’è un punto nel quale ironia e poesia, leggerezza e profondità, trasparenza e meraviglia si incontrano. È in quel punto che le parole e le note si prendono per mano per camminare insieme, in equilibrio sull’asse del tempo, sospese a mezz’aria tra terra e stelle. Pianoforte, Loop-Machine: Luca Longobardi Voce: Momo Tessera associativa, aperitivo e concerto: 10€ Per Info e Prenotazioni: 3398839616 / 3397873231

  • 2013

    Jan 4

    Roma, 00153, IT | 8:30pm

    “Guarda bene. Io sono la bambina. La bambina che sorride sotto al cappello. Adoro il mio cappello. E lui adora me. Viviamo insieme. Lui di notte. Io di giorno. Se la giornata è fatta di ventiquattro ore, un senso ci sarà, no? Perché dovremmo sprecarne qualcuna? Le ore sono tutte uguali. Non ci sono ore buone e ore cattive. Tutte hanno qualcosa da dire. Io e il mio cappello le stiamo ad ascoltare, ad una ad una.” C’è un punto nel quale ironia e poesia, leggerezza e profondità, trasparenza e meraviglia si incontrano. È in quel punto che le parole e le note si prendono per mano per camminare insieme, in equilibrio sull’asse del tempo, sospese a mezz’aria tra terra e stelle. Pianoforte, Loop-Machine: Luca Longobardi Voce: Momo

  • 2012

    Nov 1

    Roma, 00185, IT | 6:00pm

    In occasione di "DUE", mostra personale di Valeria Patrizi e dell'anteprima di "CHÈRE LINE", mostra personale di Fabio Imperatore, lo SHOWCASE 3.0 MACRO approda alla Mondrian Suite Gallery di Klaus Mondrian. "DUE" di Valeria Patrizi Ogni opera d'arte è, così come il sogno e i sintomi nevrotici, l'adempimento velato di un desiderio dimenticato, nascosto, e i desideri sono il momento ideale della creazione artistica: la riconciliazione del'artista con la vita stessa. Nella simbologia, il numero Due incarna gli opposti: maschio/femmina, giorno/notte, terra/cielo, ecc. Nelle sue opere, Valeria non li separa, ma li unisce, a volte li confonde, in costante ricerca di un equilibrio impossibile, senza unità delle parti, un equilibrio che si fonda sulla sacra unione del principio materiale e di quello spirituale. Per raccontare il numero "Due", Valeria si serve della figura femminile: immagini di donne, molto spesso a "coppie", prendono vita sulla tela attraverso linee leggere, a tratti nette, colori chiari e dolci bianchi. L'artista ci coinvolge nella sua rappresentazione del "Due", dove questo numero indica una costante tensione verso un ritorno dei propri elementi contrastanti in un sè finalmente integro ed armonioso, condizione essenziale per la condivisione con l'altro. "SHOWCASE 3.0" MACRO di Luca Longobardi Installazione d'arte, interazione, indagine tra musica, scenografia estemporanea e danza contemporanea in un dialogo aperto d'improvvisazioni e sperimentazione. Un ritratto leggero ed estemporaneo del rapporto artista-pubblico, uno spettacolo dove forti segnali catturano l'attenzione e spostano il pensiero su brevi rappresentazioni di una cogitatio propria, astratta, aperta alle più svariate libere interpretazioni. Tecnologia e arte, istinto e ispirazione, classicismo e avanguardistica contemporaneità.È questa l'anima che non cambia ma si veste e si rinnova per offrire sempre qualcosa di nuovo ma familiare. - pianoforte, loop-machine, live electronics: Luca Longobardi. - action painting: Valeria Patrizi e Fabio Imperiale. - danza contemporanea: Eleonora Cantarini "CHÈRE LINE," preview di Fabio Imperiale Cara Line, così inizia la personalissima lettera che Fabio Imperiale scrive, attraverso le sue opere, a Line, protagonista nascosta di "Ieri", il romanzo di Agota Kristof che ha ispirato l'artista nella realizzazione di questa serie di opere. Alla scrittrice ungherese, di penna francese, recentemente scomparsa, è dedicata la mostra di Fabio Imperiale, in programma il 17 Novembre, di cui si potranno vedere alcune opere in anteprima nel corso dell'evento. Sulle sue tele Fabio Imperiale fissa scene di vita quotidiana, momenti colti dall'ordinario, fermati e fatti "scivolare dentro", per guardare con occhi nuovi quelle ombre che rendono le persone sconosciute a sè e agli altri, senza volto, identità e reciproco amore. Tutte in corsa in "direzioni che non hanno motivo", se non quello di non sentire ciò che dentro, con voce viva, fiduciosa e costante chiede un "ritorno".

  • 2012

    Oct 26

    Rome, 00153, IT | 8:00pm

    Installazione d'arte, interazione, indagine tra musica, scenografia estemporanea e danza contemporanea in un dialogo aperto d'improvvisazioni e sperimentazione. Un ritratto leggero ed estemporaneo del rapporto artista-pubblico, uno spettacolo dove forti segnali catturano l’attenzione e spostano il pensiero su brevi rappresentazioni di una cogitatio propria, astratta, aperta alle più svariate libere interpretazioni. Tecnologia e arte, istinto e ispirazione, classicismo e avanguardistica contemporaneità. Pianoforte, loop-machine, live electronics: Luca Longobardi Action Painting: Emiliano Esposto Danza Contemporanea: Eleonora Cantarini, Ilaria de Santis Fotografia: Alice Felci Costo Biglietto: 8€ (tessera associativa, spettacolo, aperitivo)

Comments

Add Comment

Photos

About

Sounds Like: Yann Tiersen (official), ludovico einaudi, Nils Frahm

Bio: Luca Longobardi, pianist and composer, joins the performance practice of the classical repertoire a remarkable openness to the contemporary musical language. The deep commitment to the knowledge of music led him to create a distinctive and clear language, with influences from different musical wo...See Full Bio

Icon twitter Icon youtube Icon facebook Icon facebook Icon facebook Icon lastfm Icon myspace Icon soundcloud Icon spotify Icon youtube Itunes Amazon mp3 Rhapsody Napster Other 1 Other 2

Members

Unknown thumb

Luca Longobardi

Multi-Instrumentalist

Status

Loading...

Press

Recent Blogs

Random Days, my Ep, now available on iTu

Random Days, my Ep, now available on iTu

Stats

  • Song Plays 4,302
  • Video Plays +1,476 13,705
  • Total Fans 1,525
  • ReverbNation Fans 153
  • Facebook Likes 1,195
  • Twitter Followers 48
  • YouTube Subscribers 97
  • Widget Impressions 231

Fans