x

You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your ReverbNation experience.

Thomas Guiducci & The B-Folk Guys / Press

“...il combo torinese ha messo in fila nove brani di ottima fattura, (...) nei quali si intrecciano folk e blues con divagazioni in territori country e irish. (...) l’ascolto ci regala alcune ottime composizioni come l’iniziale “Heart Blues”, “The Yokel” e la superba “Plenty of Time” tra i momenti più interessanti di tutto il disco. A completare il quadro troviamo anche alcuni ospiti di eccezione come il grande Dario Lombardo alla Chitarra resofonica baritona e a cui si deve l’ottima “Old Tiger”, Andrea Scagliarini all’ armonica suonata in un bicchiere di Brandy in “Plenty of Time”, e Simone Lombardo che alla musette colora di suoni world “I’d Like To Be”

“Spartano, sincero, diretto: esattamente ciò che un disco blues/folk dovrebbe essere. (...) è un piccolo dizionario di questa terra sospesa tra southern e irish, tra chitarre resofoniche e armoniche a bocca, tra kazoo e mandolini, tra ukulele, trombe e lapsteel guitar, fino a “spazzolone e manico di scopa”. Un disco che non è gonfio di virtuosismi, e con testi che definire semplici è eufemismo, ma che, forse proprio per questo, ci porta in quell’ambiente in cui il blues parla immediatamente al cuore: la produzione, molto secca, ci fa ascoltare Guiducci e i suoi come se fossero in una stanzetta con noi, a suonare le loro avventure dell’animo mentre noi centelliniamo il whisky, o ci fumiamo una sigaretta giocando a carte. Se questa magia vi solletica il cuore, prestategli un orecchio: non ve ne pentirete.”

“Ti piace la musica americana? Ti piace il blues e, perchè no, il folk? Ti piacciono le chitarre incandescenti che si lasciano affascinare da slide raffinati ed emotivamente coinvolgenti? The Heart and The Black Spider è il nuovo disco di Thomas Guiducci & The B-Folk Guys ed è quello che fa per te! Nove canzoni originali, arrangiate con gusto rarissimo e pronte a infilarsi sotto l’epidermide per non uscire mai più.”

“The Heart & the Black Spider è un disco davvero singolare e "addictive": belle atmosfere, tra loro distinte ma profondamente compatibili, canzoni intriganti e piene di suggestioni, combinazioni strumentali eccellenti, interpretazioni schiette e vibranti. The Black Spider è forse il pezzo che mi ha colpito più a fondo, ma mi rimangono nitide nella memoria almeno anche Old Tiger e Music. Ha una qualità insieme tradizionale ed attuale che dovrebbe renderlo appetibile ad ascoltatori di più generazioni.”

Luciano Federighi

“Non ci sono parole per descrivere la musica di Thomas Guiducci & the B-Folk Guys. E’ come un viaggio tra il Delta, New Orleans e Chicago ma nel secolo scorso. Ascoltateli. Poi mi ringrazierete.”

Fabio Fortunati - Lucky Pickups

“(Riferito a The Heart and The Black Spider) Ottimo, bel disco. Godibile e interessante, mai scontato (e questa è la caratteristica in assoluto migliore, visto il genere è facile cadere nel "già sentito"). C'è un bel crossover tra dixieland, blues, folk, country.”

El Bastardo outlaw picker - Honky Tonk School

“Concertino vecchio stile: sembra di essere nel West, ma con uno stile raffinato tutto italiano!”

Kalippo

“...la nuova band torinese presenta un repertorio ricco di pezzi originali e cover ri-arrangiate, influenzato dalla grande tradizione popolare americana blues-folk. Il linguaggio musicale proposto si snoda tra blues, country, folk e jazz. Lo spettacolo live è impreziosito dall’utilizzo di strumenti tipo banjo, dobro, mandolino, tromba, contrabbasso, spazzole e fisarmonica, che insieme danno vita a un sound acustico estremamente originale.”

Eco di Torino

“Il nostro Thomas ha dato tutto, armato della sua splendida chitarra relic e forte di una voce davvero sorprendente, potente e graffiante, arricchita da quella perfetta interpretazione dei brani che solo un vero bluesman può avere nel sangue.”

Guitartribe

“Un grande artista, una mano che non si può raccontare... ”

Valerio Tornabene - Passerano Blues

“Lo stile della band è improntato al più classico canovaccio del rock-blues per un risultato di sicuro impatto.”

TorinoSette - La Stampa

“...momenti di puro rock si alternano a parti più strettamente blues, con intermezzi acustici dal sapore folkeggiante...”

News Spettacolo