x

You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your ReverbNation experience.

Ida Elena / Press

“When I was a kid, considering both my parents are actors, (Fioretta Mari and Armando De Razza) I started acting and studying at the Acting Academy in Rome very soon (12) and I got a degree at 18. Eventually I started performing around Italy and I really used to think acting was what I wanted to do. When I was 19, I was invited at the National television to sing in front of 2 millions people (I raccomandati, RAIUNO. 2004). What can I say? The way I felt inside made me realize I wanted to sing more than anything else.”

“Sicuramente ho portato una ventata Folk nella band! E credo che questo si rifletterà sui nostri prossimi brani. Anche l'aspetto della mia esperienza nella recitazione probabilmente influirà dal punto di vista delle esibizioni e dei videoclip! Stiamo lavorando sui nostri brani al momento e attendiamo di scoprire che feedback avranno da parte del pubblico per cominciare a lavorare sul materiale per il nuovo album!”

"I wanted to Be an actress ! I studied for 8 years: drama, theater and musical. When I started studying Musical techniques, I realized I loved to sing! I even had an audition with Anna Strasberg when I was 19: I sang and acted a song from "The little mermaid". She told me "You have got the whole package: Now it is time to move forward and do it!" I stil remember everything she told me... "

“fantasy, mitologia greca e celtica ed avventura sono i miei generi preferiti: credo che questi generi racchiudano nella “morale” finale molta più verità di quanto non si pensi, e dunque questo è ciò che cerco di esprimere nei miei testi: immagini retoriche, metaforiche e fantastiche che vogliono ricollegarsi ad un concetto estremamente realistico, in realtà.”

“chi sceglie l'arte, sia essa musica, cinema, teatro o danza, sceglie di mettersi al servizio del pubblico, sceglie di essere ciò che le persone non possono esprimere a parole e questo, oltre ad essere meraviglioso, è una grossa responsabilità.”