x

CARTON / Press

“Come sarebbero i Rage against the machine se suonassero thrash? Si chiamerebbero Carton e avrebbero probabilmente inciso nel 2012 questo Perfect World! Che sia cercata o meno la somiglianza tra la voce dei due cantanti è impressionante. Zack de la Rocha sembra rivitalizzato nel cantato del combo capitolino [...] un metalcore sanguigno e tirato. Metalcore non vuol dire esclusivamente Pantera style e i Carton ne sono ben consapevoli presentando 10 tracce al fulmicotone. Cavalcate thrash sono intramezzate da stacchi crossover o più hardcore. Ottima la produzione e conseguenzialmente la resa dell’intero disco. I nostri non mancano certo di originalità anche se ancora non pienamente espressa. Dal vivo la band ben rende l’onda d’urto che riesce a creare su disco. Un combo da tenere d’occhio che potrebbe ancora far parlare di sé sviluppando il carattere che dimostra di avere”

“Interessante lavoro quello dei capitolini Carton, formazione reduce da diversi cambi di formazione solo nel 2011 e con alle spalle un altro album chiamato “Alter Ego” recensito a suo tempo anche su Metalwave per cui non ci appaiono come una band sconosciuta.In questo “Perfect World” si aprono le danze a quello che sarà un curioso connubio tra Thrash Metal e un Crossover fatto di Hardcore, Rapcore e Nu-Metal e di certo i nostri sanno bene come cavarsela in fatto di riffistica, groove, ritmi più accesi e ritmi più rallentati per un risultato abbastanza convincente. [link versione completa]”

“Una bella alternanza tra momenti più cadenzati ed altri più "in your face", una durata perfetta per un disco del genere che evita di stancare, e sin dalla title track posta come opener si inizia inconsapevolmente a scapocciare, e questa cosa null'altro vuol dire che il pezzo funziona. Poi parte "Shut Up" con un riff thrash che più thrash non si può ed allora la nostra benedizione urbis et orbis in nomine Danny Lilker, John Connelly e Billy Graziadei, andate cazzuti, il thrashcore è appena iniziato. [link articolo completo]”

“Conosco i romani Carton praticamente da sempre, già dalla prima incarnazione della band fino alla line up più stabile che ha permesso alla band del mio fratello Cristiano Iacovazzo di fare live su live e di registrare i propri lavori. Allo stesso modo ho avuto modo di vedere l'evoluzione stilistica dei Carton, che hanno ora ormai semiabbandonato le influenze più Groove (ancora presenti però, sia chiaro) per lasciarsi andare ad un Thrash più "nei canoni". Perfect World (che come Italia di Metallo recensisco in anteprima) è la seconda fatica su lunga distanza del quartetto capitolino, un album che segna un nuovo punto a favore di Cristiano e soci, autori d'un disco decisamente maturo. [link versione completa]”

“Nel panorama Underground Italiano spiccano moltissime band di livello, più o meno dure, più o meno originali. Nella capitale è la stessa storia, e Relics spesso ne incontra qualcuna, cercando di scavare più a fondo e saperne qualcosa di più... Oggi, la nostra Laura Dainelli, accompagnata da sua sorella Livia e dal nostro fotografo Matteo Pizzicannella, ha incontrato i Carton, band capitolina, energica e possente, spiccatamente thrash! [link versione completa]”

"Si apre con una sirena di allarme e raffiche di mitra questo "Perfect World" dei romani Carton, band in circolazione ormai da 5 anni e con all'attivo un precedente album dal titolo 'Alter Ego'..." Versione completa visibile sul link in basso

“Carton is the Crossover Thrash Metal from Rome, Italy formed in late 2007, the band consists of Cristiano Iacovazzo vocalist, DanPk guitarist, Alessio Martucci bassist and Daniele Di Marzio drummer. “Perfect World” is their debut album released on 2012, which the band was sent this piece to the media in many ways around the world. It’s contains 10 tracks Crossover Thrash Metal at its best, which will help boost up your adrenaline.The album opening with “Perfect World” title track of the album comes with warning sound of war; siren & machine gun, main rhythms is strong riffs and gruff vocals. Continue boiling your adrenaline with “Shut Up!” rapid speed with a shout. Some songs of the album such as “Jump” down-tempo song show the influence of some Nu Metal’s era.[...] Overall, this album is a Crossover Thrash Metal enthusiasts, and it's fun to listen to from start to finish. Both Punk Rock fans and Metalhead will be enjoyed!”

“Que ceux qui pensent qu'il n'y a que les côtes Ouest et Est des Etats-Unis qui peuvent produire du hardcore métallique digne de ce nom se ravisent. En Italie, Carton fait aussi bien que les ricains dans ce domaine. Suicidal Tendencies n'a qu'à bien se tenir. Musicalement parlant, Carton, c'est du béton ! Rythmiques qui foncent ou enfoncent sérieusement le clou, vocalises qui dénoncent ou défoncent les idées reçues, les latins n'oublient aucunes leçons des anciens [...] Carton, c'est du bon, pas du recyclé qui part en charpie dès la première augmentation de vitesse ou le premier coup de frein. Il faut préciser que les musiciens n'ont pas hésité à faire appel au producteur Joël Wanasek pour mixer et masteriser ce disque dans ses studios de Milwaukee (Wisconsin). On souhaite maintenant aux italiens de pouvoir rayonner sur un label d'envergure internationale.”

“Dall'Italia un band giovane, intelligente e aggressiva quanto basta per farci indignare ancora una volta contro i politicanti da strapazzo e le ingiustizie del mondo...”

“[...]La loro musica è una sapiente e originale miscela di grooves alla Pantera uniti alla potenza e schiettezza dell'Hardcore e dell'alternative metal dei primi anni '90; la voce sputa rabbia in ogni canzone e ricorda, in "salsa" romana, la graffiante cattiveria di Zach De La Rocha; i riff son potenti e sporchi al punto giusto[...]”

“[...] un’album valido a cui un’ascolto è dovuto. Se amate il thrashcore con guarnizioni alternative ed una buona dose di groove, mai invadente, ‘Perfect World’ fa al caso vostro!”

Feedback