x

You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

Brian V. / Press

"Out of time" è il primo EP, completamente autoprodotto. E’ un disco studiato e ricco sia dal punto di vista musicale che tematico: passa da argomenti più astratti a temi più concreti, così come la musica si sposta dall’indie-rock al britpop di stampo anglosassone tipico degli anni novanta. Il vero punto di forza del cantautore ravennate si rivela già nella prima traccia ("Out of time", più eterea e sognante): una voce particolare e potente, che ricorda quella di un certo Billy Corgan. I brani successivi si avvicinano all'indie-rock odierno e approcciano temi più concreti e vicini alla vita quotidiana. "So much fear" è legata alle paure di ognuno, e sceglie sonorità moderate che ricordano quelle degli Oasis. "WCM – Working Class Man" invece è un elogio della “working class”, di chi è costretto a vivere attraverso fatica e sacrifici senza un’adeguata ricompensa. Dunque "Out of time" si presenta come un disco ricco e completo

Feedback